SEGUICI SU


VINCOLI SONORI FESTIVAL

Vincoli Sonori

Sui vari palchi di Vincoli Sonori, distribuiti nelle sedici edizioni (1996 - 2011) tra Torino e la sua provincia, sono saliti i migliori artisti internazionali legati alle musiche Klezmer e Gypsy, con il loro universo di musiche radicate nella tradizione, ma rinnovate nella contemporaneità, portatori di sonorità che hanno spaziato dal klezmer tradizionale al balkan beat, dal jazz manouche al flamenco, dal pianoriental al nuovo folk italiano.
Tra gli ospiti illustri ricordiamo The Klezmatics, Florin Niculescu, Taraf de Haidouks, Fanfara Ciocarlia, Boban Markovic, Kocani Orkestar, Timna Brauer, David Krakauer, Brave Old World, Fanfara Tirana, Amsterdam Klezmer Band, Mostar Sevdah Reunion, Maurice El Medioni, Kalman Balogh, Urs Karpatz, Titi Winterstein.
Il Festival si è arrichito in alcune edizioni di proiezioni di film documentari e mostre fotografiche, ed ha saputo creare nel tempo un pubblico attento e fidelizzato.

Vai al programma delle edizioni


CAMPO SONORO

Campo Sonoro

Campo Sonoro, festival dedicato alle Musiche del Mondo, ha proposto dal 2001 al 2007 alcuni dei concerti più interessanti delle estati torinesi.
La manifestazione, promossa dalla Circoscrizione 7 e curata per una parte significativa di concerti da Sfera Culture, si è tenuta nella suggestiva cornice dell'ex cimitero di San Pietro in Vincoli, raggiungendo importanti successi di pubblico ed ottimo riscontro della stampa.
Posizionando fin da subito tra le prime rassegne nazionali in ambito world music, ha visto sfilare sul palco artisti di assoluto livello come di Maurice El Medioni, Renè Aubry, Boris Kovac, Bollywood Brass Band, Musafir Gitani del Rajasthan, Boban Markovic, B’net Houariyat, Sivan Perwer, Warsaw Village Band, Tony Esposito, Baba Zula, Lura, The Shin.

Vai al programma


I CONCERTI DI DICEMBRE

Concerti Dicembre

Concerti organizzati da Sfera Culture dal 1999 al 2007 inseriti all'interno delle manifestazioni NatalinCanto e Natale in Settima promosse dalla Circoscrizione 7, appuntamenti di primo piano tra gli eventi cittadini del periodo natalizio.
Con la proposta di musiche appartenenti a varie tradizioni popolari e con un occhio di riguardo ai repertori legati alla Natività, sono giunti a Torino, alcuni in prima assoluta italiana, ensemble vocali e strumentali come l'Orchestra di Nazareth (Israele), The Saints (USA), Hulan (Mongolia), Aquabella (Germania), Atlanta Chorale (USA), La Mal Coiffée (Francia).
A questi si sono affiancati rinomati artisti e gruppi italiani come Ambrogio Sparagna, Sergio Berardo, Alessandro Perissinotto, Barabàn, Multikulti Orchestra, Pippo Pollina, Calipson, Abnoba.

Vai al programma


MOSQUITO FEST

mosquitofestMosquito Fest è la rassegna realizzata a Torino nel luglio 2012, con protagoniste sei band, alcune per la prima volta in Italia.
Dopo la chiusura nel 2007 del festival Campo Sonoro, l'idea progettuale era quella di riproporre un contenitore assente da diversi anni in città, aperto a 360 gradi sulla world music e sulla musica etnica di tradizione.
Mosquito ha ospitato complessivamente quaranta musicisti, quasi tutti under-trenta, che affrontano il genere con i linguaggi tecnologici e musicali tipici delle nuove generazioni.
Dalla musica latina all'electro-klezmer, dalle rivisitazioni del repertorio partenopeo fino alle letture in chiave elettronica dello swing anni ’30, la manifestazione ha visto ospiti provenienti da Svezia, Olanda, Francia e Italia.
Faela, The Sweet Life Society, Anakronic Electro Orchestra e Mala Vita alcune delle band sul palco del Molo 18, sulle sponde del Po.

Vai al programma


FANFARFEST

fanfarfest

Dopo la chiusura definitiva di Vincoli Sonori, che in sedici anni ha offerto moltissime occasioni per ascoltare quanto di più interessante si muove nell'universo sonoro Klezmer e Gypsy, Sfera Culture ha proposto a luglio 2012 una nuovo evento per le serate estive di Pinerolo
La breve ma intensa rassegna FanfarFest, ispirata al modello degli storici festival francesi di fanfare, ha concentrato quattro formazioni di bande e fanfare, tra le quali la produzione Banda Tam Tam. 
Le due serate hanno visto una presenza complessiva di circa 40 giovani musicisti.
I punti di riferimento degli ensemble, italiani e francesi, invitati sono stati quei generi musicali che, in un'esplosione di energia a colpi di fiati e percussioni, hanno fatto danzare il pubblico con musica latina e swing, sonorità della tradizione balcanica, ritmi sincopati del reggae, fascino soul e vitalità folk.

Vai al programma


TEATRO DELL'INCONTRO

Teatro Incontro

Il progetto Teatro dell'Incontro è stata tra le prime manifestazioni interculturali organizzate a Torino.
Il progetto, nelle sue tre edizioni (1996 - 1998) ha posto il focus sulle tematiche inerenti il razzismo e la conoscenza delle diverse culture.
Le proposte erano rivolte sia ad allievi ed insegnanti delle Scuole Superiori sia ad un pubblico serale, con vari cartelloni che miravano all'incontro con varie espressioni artistiche (teatro, musica, cinema, letteratura). I programmi erano indirizzati prevalentemente alla scoperta delle culture delle minoranze ebraica e Rom.
Nel suo aspetto educativo ed interculturale il progetto voleva essere da stimolo, soprattutto per i più giovani, per infrangere la barriera della diffidenza che nasce quando si affronta per la prima volta la conoscenza di una cultura diversa dalla propria.
Il filo conduttore della rassegna ha messo in rilievo la necessità, sempre più attuale nelle metropoli, di operare per l'integrazione e la convivenza di popoli e culture differenti. 
Tra gli ospiti del progetto ricordiamo Moni Ovadia, Bruce Myers e diverse formazioni Rom.

Vai al programma


SPAZIOLABORATORIO

Spaziolaboratorio

Per dieci anni (1999 - 2009) si sono susseguiti a più riprese workshops e seminari internazionali, alcuni dei quali condotti dai più rinomati Maestri del Teatro europeo. Giovani artisti provenienti da diversi Paesi del mondo, aspiranti attori oppure già in carriera, hanno avuto l’occasione di incontrare differenti pedagogie teatrali, frutto delle principali esperienze innovatrici della scena teatrale del '900.
La pratica di lavoro proposta ha toccato aspetti quali il lavoro sul corpo e sulla voce, il training dell'attore, lo studio sui testi e sul personaggio.
Alcune edizioni sono state arricchite da momenti di incontro pubblico con i docenti, integrati dalla presentazione di una approfondita documentazione video e da spettacoli.
Il progetto ha offerto una particolare attenzione alla dimensione europea della formazione dell'attore.
Tra i Maestri del Teatro invitati ricordiamo Zygmunt Molik, Ludwik Flaszen, Yoshi Oida, Bruce Myers, riferimenti qualificati dei capisaldi Grotowski e Brook.

Vai al programma


PRODUZIONI TEATRALI E MUSICALI

Produzioni

Notturno, Freylekh, SOS, Là in Mezzo al Mar, Il Serpente nel Cappello, Celeste Pantano, Orchestrina Freylekh, Mishkalè, BandaKadabra, Sarajevo Mon Amour, Banda Tam Tam, Torino Social Orchestra: sono alcune delle produzioni realizzate dal 1986 da Sfera Culture in ambito teatrale e musicale, molte delle quali inserite nelle diverse manifestazioni organizzate e promosse dall'Associazione.
Spettacoli di teatro ragazzi, performace di teatro e musica di strada, klezmer ensemble, fanfare balcaniche e molto altro...